martedì 22 dicembre 2015

Pensieri di Frolla

-3 giorni a Natale

Stasera arriva il primo regalo....Jovanotti in concerto a Bologna...seconda volta in un anno e non sto nella pelle!

Domani giornata di auguri e saluti alla mia famiglia: io e Giulia andiamo ad Urbino a prendere gli abbracci di nonna (per me mamma), zio (fratello) e bisnonne (nonne!)...e naturalmente siamo cariche di regali: dovevo noleggiare una slitta!

Ma veniamo a noi e ai nostri pensieri di frolla.



Come dicevo commentando la foto postata su istagram...non è Natale senza biscotti che profumano di cannella!

Ieri sera, aiutata da due piccole elfe (si dice così al femminile plurale?), ho messo le mani in una morbidissima pasta frolla leggermente speziata, ma comunque dolce e delicata...e ho tirato fuori dalla dispensa un vasetto prezioso di marmellata lamponi e cioccolato, acquistata qualche giorno fa da Maison Madeleine...e ho pensato che Natale è anche voler bene alle persone oltre ed aldilà delle incomprensioni e delle delusioni.

Nella planetaria ho mescolato 300 gr di farina 00, 125 gr di farina di mandorle, 225 gr di burro molto morbido, 100 gr di zucchero, 1 uovo grande, un pizzico di sale, una spolverata di cannella e della vaniglia.
La frolla che ho ottenuto è davvero morbidissima così con delicatezza l'ho divisa in due panetti e l'ho stesa fra due fogli di carta da forno. L'ho stesa abbastanza sottile perché l'idea è di preparare i biscotti a panino (come li chiama mia figlia!).

Come sempre ho combattuto per difendere la mia frolla cruda dalle mani ladruncole che si aggirano per casa mia ogni volta che faccio i biscotti.

Dopo averla stesa ho posizionato il tutto in freezer e l'ho lasciata riposare per un paio di ore in modo che si compattasse e congelasse.

Ora le mie elfe hanno fatto la parte divertente.

Con delle formine hanno ricavato cuori e stelle grandi e in metà di esse hanno poi fatto una piccola formina a cuore.

Ora è tempo di infornare: 13 minuti circa a 180 gradi.

"Giulia ma come si capisce che i biscotti sono cotti?"
"Sofi ma è semplicissimo...quando iniziano a diventare un po' marroni ai bordi!"

Dopo aver tolto i biscotti dal forno ho chiesto alle bimbe di aguzzare l'olfatto e di dirmi i profumi che sentivano....

"Vaniglia, mamma!"
"....cannella"
"biscotto!!!!!"
 
 
 

I biscotti ora devo raffreddare bene. Abbiamo aspettato facendo il gioco degli odori. Poi abbiamo spalmato un po' di marmellata ai lamponi e cioccolato su un biscotto e poi lo abbiamo chiuso con quello con il "buco" al centro.

Una spolveratina di zucchero a velo e...





....O è Natale tutti i giorni...o non è Natale mai!

3 commenti:

  1. Ma che bel blog!!! Complimenti veri, passo da queste parti per puro caso la prima volta oggi! Attratta dal tuo pensiero/modo di fare sull'argomento: ... il realizzare da se le confezioni per i regali, pensando alla persona che li riceverà... dal momento che lo condivido pienamente, e ovviamente da molti anni lo metto in pratica. E spesso mi capita di incartare dei regali con la carta da pacchi decorata da me, e realizzare dei chiudi pacco
    con elementi naturali, o di riciclo...! Il tutto per me, veramente con gran soddisfazione! Grazie per la condivisione! Un caro saluto e complimenti anche per il bellissimo nome del blog, che almeno per quanto mi riguarda, subito richiama a dolci ricordi d'infanzia...! Patrizia

    RispondiElimina
  2. Grazie davvero Patrizia! è sempre molto bello leggere i pensieri che suscitano i miei post! Sono felice tu sia capitata qui! A presto. Monica

    RispondiElimina